Sede

La nostra sede

I

l Conservatorio “Luisa D'Annunzio” ha sede nella zona centrale della città di Pescara. Nel periodo antecedente la guerra, le prime sedi occupate furono, ovviamente, di fortuna come quella di Viale D'Annunzio nell'edificio di proprietà del Rev. Don Brandano (sede Prefettura) e quella provvisoria dello scomparso edificio Pomponi, in Piazza 1° Maggio, nell'immediato dopoguerra.
Nel momento in cui interviene la statizzazione, il Conservatorio presentava una disarticolata e per nulla funzionale situazione logistica: la sede centrale presso il Palazzo Mezzopreti di Via Leopoldo Muzii (dal 1969 al 1985), con la coabitazione di alcuni appartamenti di proprietà dei privati; la sede del corso di organo in Via dei Peligni; la sede della scuola media statale annessa in Via Tiepolo, collocata in un edificio di civile abitazione.
Con la stipula della convenzione tra stato ed enti locali, sottoscritta nel 1969, le Amministrazioni comunale e provinciale di Pescara si erano assunte l'onere per la costruzione della nuova sede del Conservatorio di musica "Luisa D'Annunzio" ed a cederlo in uso gratuito allo Stato per la durata di anni 99. Negli anni successivi furono necessari carteggi, azioni, sollecitazione agli Enti, cortei per la città per superare le difficoltà ed ottenere una sede idonea, e dal 1995 il Conservatorio fu provvisoriamente ubicato nell'ex Scuola Media Muzii. Nel febbraio 2002 l'Amministrazione comunale di Pescara, concluse le opere di restauro, consegnò al Conservatorio di Pescara il palazzo dell'ex Municipio di Castellammare, situato all'angolo di Via Leopoldo Muzii, ex Sindaco, e Viale Bovio. L'edificio aveva ospitato, nei primi venti anni, anche la prima sede della Pretura di Castellammare, poi, dal 1983, l'Istituto Professionale per l'industria "Ugo Dino Di Marzio".
Il 12 giugno 2005 fu inaugurato l'attiguo Palazzo Mezzopreti, restaurato dall'Amministrazione Provinciale e consegnato al Conservatorio con atto di convenzione sottoscritto al termine dello stesso anno dal Presidente della Provincia, Arch. Giuseppe De Dominicis, e dal Presidente pro-tempore e Direttore del Conservatorio, M° Enrico Perigozzo. La costruzione, datata 1890, era stata realizzata come residenza estiva della famiglia aristocratica Mezzopreti-Gomez che negli anni Sessanta la trasformò suddividendola in diversi appartamenti, alcuni dei quali vennero affittati al Conservatorio di musica (dal 1969 al 1985). Oltre ai lavori di restauro e di consolidamento strutturale, sono stati eseguiti lavori di adeguamento funzionale legato all’uso, come l’insonorizzazione con pannelli fonoassorbenti nelle aule per lo studio della musica e la sostituzione dei serramenti esistenti con infissi in alluminio-legno, realizzati con la stessa linea stilistica degli originali. All’interno, sono state ricostruite 99 porte artistiche e 9 portoncini d’ingresso, mentre all’esterno 99 finestre, per 88 delle quali sono state recuperate le inferriate artistiche di varie dimensioni, con 80 persiane. L'edificio presenta una vasta facciata a due piani movimentati da fasce rilevanti e da bugnati agli spigoli e nella parte mediana, chiari caratteri dell'architettura romantica. Il 17 dicembre 2007 è stato inaugurato l'Auditorium dell'Istituto, restaurato dal Comune di Pescara. La struttura, parte integrante dell'ex municipio di Castellammare, può contenere fino a 266 ascoltatori ed è dotato di una sala di regia e delle attrezzature idonee alla esecuzione di pagine musicali antiche e contemporanee. Il Conservatorio dispone, inoltre, di Sale capienti, come la Sala Belisario, e di numerose aule, alcune delle quali attrezzate con strumentazioni elettroniche, e di una dotazione strumentale che può definirsi esauriente.


Photo Gallery

 ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Area webmaster

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Riferimenti